ARENA È IL NUOVO SPONSOR TECNICO DI “NESC” IL CAMP DI NUOTO IDEATO E CURATO DA NICCOLÒ BENI E MIRCO DI TORA

09 DICEMBRE 2014
Riassunto
Arena Nesc Swim Camp by Nuoto Extremo: Arena, azienda leader assoluta in Italia nel settore dello swimwear supporta il progetto degli olimpionici di Pechino 2008. Aperto a ragazzi dagli 8 ai 18 anni, oltre a curare la tecnica, l’iniziativa si interessa della corretta alimentazione e della crescita psicologica, caratteriale e umana dei ragazzi.

ARENA È IL NUOVO SPONSOR TECNICO DI “NESC”

IL CAMP DI NUOTO IDEATO E CURATO DA NICCOLÒ BENI E MIRCO DI TORA

L’azienda leader assoluta in Italia nel settore dello swimwear supporta il progetto degli olimpionici di Pechino 2008. Aperto a ragazzi dagli 8 ai 18 anni, oltre a curare la tecnica, l’iniziativa si interessa della corretta alimentazione e della crescita psicologica, caratteriale e umana dei ragazzi.

Tolentino, 9 dicembre - È Arena, azienda leader nel settore dello swimwear, lo sponsor tecnico che supporterà, per la stagione sportiva 2014/2015, i campioni Niccolò Beni e Mirco Di Tora per Arena Nesc Swim Camp by Nuoto Extremo. Un progetto nuovo, accattivante e all’avanguardia, che permette a giovani nuotatori di evolvere tecnicamente, grazie a metodi di allenamento innovativi e all’esperienza degli istruttori, entrambi olimpionici. Alla cura della tecnica, si aggiunge l’attenzione per l’aspetto caratteriale, psicologico e della corretta alimentazione, grazie al preziosissimo apporto di diversi specialisti in vari settori.

Enrico Maria Tricarico, Direttore Generale di Arena Italia: “Siamo estremamente felici di poter legare il nostro nome a quello di un progetto importante e qualificato come quello proposto dai campioni Beni e Di Tora, dedicato alla formazione ed educazione dei giovani. Arena si riconosce appieno in un camp che propone una crescita tecnica al passo con le più innovative modalità di allenamento, senza dimenticare che lo sport, soprattutto in giovane età, deve formare persone prima che campioni”.

Per i curatori di Arena Nesc Swim Camp parla il palmarès. Niccolò Beni, infatti, da poco ritirato, è stato uno dei migliori delfinisti italiani di sempre, è l’attuale primatista italiano nei 200 e vanta la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino 2008; inoltre è stato nominato “Professore dello Sport” dal Coni. Mirco Di Tora, uno dei più forti dorsisti italiani di sempre, è detentore dei record sui 50m e 100m dorso, della 4x100m mista in vasca lunga e dei 50m dorso in vasca corta, ha partecipato a Pechino 2008 e Londra 2012 e ora punta ai cinque cerchi di Rio.

Proprio a Pechino 2008, le Olimpiadi più importanti della storia, quelle del record degli otto ori di Michael Phelps pigliatutto, i due atleti hanno condiviso un’idea: creare, in futuro, qualcosa che potesse aiutare i giovani nuotatori a raggiungere i propri sogni e che potesse dare loro gli strumenti per perfezionarsi, non solo dal punto di vista tecnico e atletico, ma anche umano, grazie ai valori più autentici dello sport. Quel momento è arrivato. La prima edizione si è tenuta lo scorso agosto, a Bibbiena (Arezzo), per replicare successivamente a Lido di Catanzaro. Chiusa la fase estiva, ora si pensa a quella invernale; l’appuntamento è a Folgaria, dal 2 al 5 gennaio, con la formula vincente che non si cambia, aperto a bambini e ragazzi dagli 8 ai 18 anni.

A dimostrazione del fatto che l’aspetto tecnico non sarà l’unico ad essere affrontato, i partecipanti saranno affiancati dal dottor Nicola Armentano, medico chirurgo, specialista in Medicina dello Sport, Professore in Scienze e Tecniche dello Sport all’Università degli Studi di Firenze, collaboratore dal 1994 della Federazione Italiana Nuoto, il quale si occuperà di alimentazione e prevenzione dei traumi. Importantissimo e curato sarà anche l’aspetto psicologico: durante il camp, infatti, agli atleti verrà insegnata la gestione della sfera emotiva nella fasi che precedono e seguono le gare. L’intero lavoro, altamente qualificato e specializzato, è caratterizzato dal motto di Arena Nesc Swim Camp, “Nuota e sorridi”, perché l’obiettivo, oltre quello principale di affinare la tecnica per presentarsi preparati alle sfide sportive del futuro, è fare gruppo, creare aggregazione e divertirsi.

Immagini
Contatti stampa
Download PDF
Download PDF
comunicati stampa