"SWIM YOUR BEST" AL LAVORO PER COSTRUIRE LA NAZIONALE DEL FUTURO

18 NOVEMBRE 2014, PARTITO UFFICIALMENTE IL PROGETTO DI ARENA E FIN CHE HANNO SELEZIONATO I MIGLIORI SEI TALENTI DEL NUOTO ITALIANO
Riassunto
Il progetto Arena Swim Your Best è entrato nel vivo. Arena ha ospitato nella sua sede i giovani talenti Nicolangelo Di Fabio, Giuseppe Guttuso, Giovanni Izzo, Martina Rossi, Simona Quadarella e Rachele Ceracchi consegnando loro il kit ufficiale del progetto.

"SWIM YOUR BEST" AL LAVORO PER COSTRUIRE LA NAZIONALE DEL FUTURO

Partito ufficialmente il progettodi Arena e FIN che hanno selezionato i migliori sei talenti del nuoto italiano

Tolentino, 18 novembre 2014 Arena e FIN al lavoro insieme per costruire la Nazionale del futuro attraverso un monitoraggio che durerà dodici mesi. Due raduni tra test fisici, atletici e tecnici, uno o più meeting nazionali/internazionali e attenzione al rendimento scolastico. Questi saranno alcuni dei momenti salienti di Swim Your Best che da oggi è entrato nel vivo da Tolentino dove Arena ha ospitato nella sua sede i giovani talentiNicolangelo Di Fabio, Giuseppe Guttuso, Giovanni Izzo, Martina Rossi, Simona Quadarella e Rachele Ceracchi consegnando loro il kit ufficiale del progetto. A dare il benvenuto sono stati i padroni di casa Cristiano Portas, Presidente e Amministratore Delegato Arena Italia, e Enrico Maria Tricarico, Direttore Generale Arena Italia. Al fianco dei giovani nuotatori invece erano presenti il responsabile tecnico delle Squadre Nazionali giovanili Walter Bolognani oltre ai tutor Massimiliano Rosolino e Lisa Fissneider mentre in collegamento, dopo il rientro dall’Australia, è intervenuto Gregorio Paltrinieri.

Cristiano Portas, Presidente e Amministratore Delegato Arena: “Questo è un momento fantastico della vostro percorso educativo e professionale. Quello che imparate nello sport, infatti, vi aiuterà nella vita, dove troverete un mondo sempre più competitivo e pieno di sfide, qualsiasi sia la strada che vorrete intraprendere. E’ soprattutto per questo che Arena è estremamente orgogliosa di fare qualcosa di buono non solo per lo sport in generale e per il nuoto, ma anche per la crescita delle nuove generazioni”.

Enrico Maria Tricarico, Direttore Generale Arena Italia: “Ci sono tre parole che caratterizzano questo grande progetto: casa, privilegio, responsabilità. Casa perché siete a Tolentino, il cuore pulsante di Arena, dove vengono pensati, studiati e realizzati i costumi che voi e i campioni di tutto il mondo indossano: casa nostra quindi, ma vogliamo che sia anche casa vostra, perché qui dovete sentirvi a vostro agio. Privilegio perché se siete qui è per pieno merito, però dovete essere consapevoli di essere supportati da un’azienda che, per crescita e investimenti, è la più importante del mondo, essendo partner delle Federazioni più quotate e sponsor di grandi campioni a livello internazionale. Da qui deriva la responsabilità che avete e che spero viviate serenamente, consapevoli del fatto che qui ci sono persone che credono nel nuoto e vogliono far crescere il movimento”.

Massimiliano Rosolino, tutor della Categoria Cadetti : "Con questo progetto i ragazzi selezionati hanno la fortuna di essere monitorati più di quanto fossimo noi con supporti che prima erano riservati solo alla Nazionale Assoluta. Il mio consiglio è quello di dare sempre il massimo e cimentarsi nelle varie specialità. Essere versatili alla loro etàgli permetterà di non aver rimpianti se il loro percorso non dovesse rispettare le loro aspettative. Questo progetto infatti permetterà loro di crescere come atleti ma anche come adulti”.

Lisa Fissneider, tutor della Categoria Ragazzi : “Sono molto contenta di far parte di questo gruppo, dove credo possano nascere delle belle amicizie. Personalmente non darò consigli tecnici, perché non è il mio ruolo, ma sicuramente sarò contenta di poter dare dei consigli a livello psicologico e di approccio a gare e allenamento, perché l’età di questi ragazzi rappresenta un periodo della vita piena di domande e pensieri: loro devono sapere che io posso essere una loro spalla, sempre pronta a dare una mano”.

Gregorio Paltrinieri, tutor della Categoria Juniores : “Dopo questo periodo di preparazione in Australia, sono felice di potermi mettere a disposizione di questi ragazzi, a cui cercherò di trasmettere l’esperienza che ho acquisito dall’altra parte del mondo e regalare qualche buon consiglio. Non vedo l’ora di incontrarli per poter essere utile alla loro crescita”.

Durante la giornata, particolare attenzione è stata data all’illustrazione del programma di monitoraggio costruito dal direttore tecnico della Nazionale senior Cesare Butini e dal responsabile tecnico delle Squadre Nazionali giovanili Walter Bolognani. I ragazzi di Swim Your Best si ritroveranno per due raduni, presso i centri FIN,tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio (periodo di carico, non di massima condizione) e tra la fine di aprile e l’inizio di maggio (periodo di condizione ideale). Ognuno dei due raduni sarà caratterizzato da tre monitoraggi:

- test fisico e atleticoper verificare lo stato di forma da un punto di vista della prestazione. Gli atleti si cimenteranno in andature incrementali (6x50m o 8x50m, da una velocità bassa a una velocità massimale) per verificare la padronanza di ogni atleta delle diverse andature e per osservare eventuali cambiamenti di due parametri: ampiezza e frequenza della bracciata su tutti;

- test fisico e atletico per osservare vari parametri (sarà effettuato anche un prelievo di acido lattico per verificarne la produzione sotto sforzo) in regime aerobico ( andatura lenta), in regime di soglia anaerobica ( andatura media), in regime di massimo consumo di ossigeno;

- test tecnicoper approfondire questioni tecniche e biomeccaniche. L’atleta sarà ripreso da una telecamera fuori dall’acqua e da una all’interno della vasca per verificare il tipo di nuotata, con feedback immediati da parte di esperti.

Oltre ai raduni saràprevista la partecipazione ad uno o più meeting nazionali/internazionali utili sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista cronometrico. I ragazzi saranno messi alla prova su più giorni di gare ravvicinate, per testarne capacità di recupero psicofisico, resistenza allo stress, gestione della pressione, rilassamento, alimentazione. Il progetto SwimYour Best però porrà grande attenzione anche al rendimento scolastico dei talenti selezionati con l’obiettivo di accompagnarli non solo verso il futuro sportivo ma personale.

Alla fine del percorso di preparazione e valutazione, i 2 migliori giovani potranno volare in Olanda perallenarsi nel centro di Alta Specializzazione più importante al mondo, InnoSport di Eindhoven, ed entreranno a far parte proprio dell’ Elite Team Arena con un contratto di sponsorizzazione tecnica.

Per seguire passo dopo passo la crescita dei campioni del futuro non resta che seguire il talent di Arena e Fin attraverso i social:

#ARENA #SWIMYOURBESThttps://www.facebook.com/Arena.Itahttps://twitter.com/arenaitaliahttp://instagram.com/arenaitalia

http://www.arenawaterinstinct.com/it_it/community/swim-your-best/conosciamo-talenti-di-swim-best/

Immagini
Contatti stampa
Download PDF
Download PDF
comunicati stampa