ARENA RINNOVA LA SPONSORIZZAZIONE DELLA CAMPIONESSA OLIMPICA SARAH SJÖSTRÖM

30 GENNAIO 2017
Riassunto
arena, brand leader a livello internazionale nel settore dello swimwear, ha rinnovato il suo rapporto di grande successo con la superstar svedese Sarah Sjöström firmando il nuovo accordo di sponsorizzazione che durerà fino alle Olimpiadi di Tokyo del 2020.

ARENA RINNOVA LA SPONSORIZZAZIONE DELLA CAMPIONESSA OLIMPICA SARAH SJÖSTRÖM

arena, brand leader a livello internazionale nel settore dello swimwear, ha rinnovato il suo rapporto di grande successo con la superstar svedese Sarah Sjöström firmando il nuovo accordo di sponsorizzazione che durerà fino alle Olimpiadi di Tokyo del 2020. La ventitreenne di Stoccolma è campionessa indiscussa nei 100m farfalla a livello mondiale e detiene attualmente titoli Mondiali ed Olimpici, oltre a record mondiali in vasca lunga e vasca corta.

Il 7 agosto 2016 a Rio De Janeiro Sarah è diventata la prima donna svedese a vincere una medaglia olimpica nel nuoto, dominando la finale nei 100m farfalla e battendo il record mondiale. È stata la quinta volta in cui ha stabilito un nuovo record mondiale nel corso di un campionato. Nelle quattro giornate successive Sarah ha appeso al collo un argento nei 200m stile libero ed un bronzo nei 100m stile libero, diventando così la seconda donna nella storia a vincere medaglie nei 100m farfalla e nei 100m e 200m stile libero nel corso delle stesse Olimpiadi.

Sono veramente soddisfatta del rapporto con arena” – ha affermato Sarah "e non ho avuto alcuna esitazione nel continuare la nostra collaborazione. Avere la possibilità di indossare il migliore equipaggiamento al mondo, ed essere coinvolta al massimo nella realizzazione degli stessi è sicuramente un grande vantaggio, ma, per me, far parte della famiglia arena, sapere di avere il suo supporto è altrettanto importante. Mi auguro che i prossimi quattro anni siano divertenti e pieni di successi come gli ultimi quattro”.

"Sarah è un’ambasciatrice da sogno", ha dichiarato il co-CEO arena Giuseppe Musciacchio. "è dotata di grande talento, è professionale, riservata e dinamica ed è sempre sorridente. Inoltre, è impegnata a fare la differenza attraverso progetti legati al sociale, come la Swedish Childhood Cancer Foundation e il Progetto Playground. In qualità di portabandiera arena, è spesso coinvolta nello sviluppo del prodotto e nella loro promozione. Proprio in questi giorni, infatti, sta facendo un servizio fotografico a Lussemburgo con le nuove varianti colore della linea di costumi racing Carbon. Ci auguriamo di poter rafforzare il nostro rapporto e di vederla crescere ancora di più nei prossimi quattro anni”.

Al rientro da un collegiale in Sud Africa, all’inizio di quest’anno, l’obiettivo principale di Sarah nel 2017 saranno i Mondiali di Budapest a Luglio. Parteciperà alle qualificazioni per i Mondiali al Swim Open di Stoccolma nel mese di aprile, ai Campionati svedesi che si svolgeranno a fine giugno / inizio luglio a Borås, ai Campionati Svedesi di vasca corta a Jönköping nei primi di novembre, per chiudere poi l'anno con gli Europei in vasca corta di Copenhagen.

PROFILO DI SARAH

  • Nata il 17 agosto 1993 a Stoccolma, in Svezia
  • Allenata da Johan Wahlberg presso lo Swedish Swimming Excellence Centre, Stoccolma
  • Medaglie Olimpiche: 1 oro, 1 argento,

1 bronzo (2016)

  • Medaglie Mondiali: 4 ori,

3 argenti, 1 bronzo (2015, 2013, 2009)

  • Medaglie Campionati Europei: 10 ori,

6 argenti, 3 bronzi (2016, 2014, 2012, 2010, 2008)

  • Prima donna svedese a vincere una

Medaglia d’oro Olimpica nel nuoto

  • Ha vinto la sua prima medaglia d’oro all’età di 14 anni

(2008 Campionati Europei 100m farfalla)

  • Prima donna nella storia a nuotare i 50m farfalla sotto

i 25 secondi (VL) e i 100m farfalla in meno di 55 secondi (VC).

  • Attualmente detentrice del record mondiale nei 100m farfalla

(VL e VC), nei 50m farfalla (VL) e nei 200m stile libero (VC)

  • Ambasciatrice della Swedish Childhood Cancer Foundation

e del Progetto Playground, un’organizzazione che

si occupa di bambini che vivono in condizioni disagiate, offrendo loro maggiori opportunità attraverso lo sport, iniziative organizzate ed attività sociali.

Photo Credit La Presse

Contatti stampa
Download PDF
Download PDF
comunicati stampa