Swim the Big Blue: storica traversata a nuoto con arena

23 APRILE 2015
Riassunto
Arena, brand internazionale leader nel settore swimwear, sarà sponsor tecnico ufficiale nell’eccezionale traversata pan-atlantica a nuoto Swim the Big Blue, organizzata da un team britannico.

Arena, brand internazionale leader nel settore swimwear, sarà sponsor tecnico ufficiale nell’eccezionale traversata pan-atlantica a nuoto Swim the Big Blue, organizzata da un team britannico.

L’annuncio è stato dato al termine degli incontri tra il quartier generale italiano dell’azienda ed il team responsabile del progetto. Nel comunicato il brand rivela di aver messo a punto per l’inglese Ben Hooper, protagonista di questa straordinaria impresa, una muta rivoluzionaria in grado di svolgere una funzione di deterrente contro il rischio attacchi di squali per tutta la traversata nell’oceano (quasi 2.000 miglia).

Bocche cucite invece sui dettagli della rivoluzionaria tecnologia utilizzata per la costruzione della nuova muta, che non saranno resi noti prima dei prossimi mesi, mentre per il momento è stato rivelato solamente che la muta sarà testata in acque libere per la prima volta ad agosto, nella traversata da Roma alle coste della Sardegna che il trentaseienne Hooper affronterà come parte del programma di preparazione in vista della grande sfida.

La spedizione Swim the Big Blue, con il patrocinio dell’esploratore Sir Ranulph Fiennes, si svolgerà tra novembre 2015 e gennaio 2016.

Hooper, originario della contea inglese del Gloucestershire, punta ad essere il primo uomo ad aver percorso a nuoto la distanza dal continente africano al Sud America – impresa titanica che Sir Ranulph non esita a definire “una delle ultime grandi sfide per un esploratore”.

Giuseppe Musciacchio, Global Brand Development Manager di Arena, ha dichiarato: “E’ un’impresa storica assolutamente eccezionale: una grande prova di resistenza che si iscrive perfettamente nella filosofia ‘water instinct’ del brand. Non vediamo l’ora di assistere alla performance della nuova muta arena in questa straordinaria avventura e siamo entusiasti di essere costantemente al fianco di Ben nella traversata Swim the Big Blue. Come sponsor tecnico, arena è pronta ad assicurargli in ogni istante il massimo supporto”.

Sempre a proposito della nuova muta, Greg Steyger, Global Category Manager del Racing ha aggiunto: “Abbiamo creato una speciale muta per Ben, in grado di supportarlo nelle sfide che lo attendono in questo sforzo titanico, in cui dovrà misurarsi anche con squali, meduse ed altre creature marine”.

Swim the Big Blue sarà ricordata come la prova di resistenza umana più estrema di tutti i tempi.

Hooper, ex militare e funzionario di polizia, nuoterà fino a 12 ore al giorno in due frazioni da sei ore ciascuna, nelle quali dovrà vedersela anche con onde alte 30 fte con il temibile sole dell’Equatore.

Sarà seguito da un’imbarcazione di supporto con a bordo un team di 15 esperti, tra profondi conoscitori dell’ambiente oceanico, registi di documentari, biologi marini, ricercatori nel campo delle scienze sportive e staff medico.

Sarà presente anche un osservatore esterno con il compito di garantire la regolarità delle rilevazioni effettuate dagli specialisti. Le misurazioni dovranno infatti tener conto anche della distanza percorsa alla deriva durante le fasi di riposo.

L’obiettivo di Hooper è essere il primo uomo a portare a compimento “in modo inequivocabile e totalmente trasparente” una traversata completa da continente a continente - dal porto di Dakar in Senegal fino a Natal nel nord-est del Brasile – percorrendo a nuoto una distanza in linea d’aria di 2.786km (1.731 miglia).

In vista della grande sfida, Hooper sta seguendo un intenso programma di allenamento che prevede prove di resistenza, sprint, preparazione atletica e ciclismo.

Attualmente si trova negli USA, dove si sta allenando con Ous Mellouli, grande campione open water dell’Arena Elite Team. A giugno Hooper farà il giro a nuoto dell’isola della Florida Key West, ed in quell’occasione potrebbe indossare la nuova muta creata per lui da arena.

Hooper ha dichiarato: “Sono al settimo cielo per la partecipazione di Arena. Oltre ad essere da sempre all’avanguardia nella tecnologia, è un brand contraddistinto e guidato da un innato spirito ‘water instinct’, che quindi ci accomuna. Con l’aiuto ed il supporto di Arena, dimostreremo che non esiste impresa impossibile.”

Swim the Big Blue ha lanciato una grande raccolta fondi a favore di alcuni importanti enti, tra cui i Centri Maggie’s (lotta contro il cancro), Addaction (recupero tossicodipendenze ed alcolismo), Villaggi SOS Children e Fondazione Plastic Oceans (lotta all’inquinamento ambientale da plastica).

Per saperne di più sulla spedizione Swim the Big Blue, visitare il sito www.swimthebigblue.com


GIUSEPPE MUSCIACCHIO

Arena’s brand development manager

Disponibile per approfondimenti ed eventuali interviste

Contattare Cristina Cantoni

Global PR Communication Manager

Arena Water Instinct, +39 3346879249

email c.cantoni@arenawaterinstinct.com


BEN HOOPER

Anche Ben Hooper ed altri membri del team sono disponibili per approfondimenti, interviste e foto

Contattare Anthony Harvison

Palamedes PR, +44(0)207 1383067

email Anthony.harvison@palamedes.co.uk

Immagini
Contatti stampa
comunicati stampa